gli americans visti dal trade

Gli #AmericanS (visti dal Trade)

AmericanS: think BIG

Ah, l’America. Un paese dalle dimensioni così inimmaginabili per noi abituati alla nostra striscetta bagnata dal Mediterraneo, che non riusciamo nemmeno a concepire quanto possano essere profondamente diversi due cittadini, uno del Nord e uno del sud, che condividono lo stesso Inno ma poco altro.

Eppure, nonostante abbiano più chilometri di coste loro che noi di autostrade, gli Americani preferiscono continuare ad attraversare l’Atlantico, fare un paio di scali, e godersi le nostre minuscole quanto affollate spiagge.

Il tutto, al prezzo di centinaia di dollari al giorno. E dunque, se il detto che il tempo è denaro se lo sono inventati loro, cerchiamo di fare in modo che la loro permanenza sia ben spesa:

per gli #AMERICANS anche la coda al supermercato è intollerabile.

Per gli Americani, in fondo, vale lo stesso discorso che abbiamo fatto con i giapponesi: i turisti statunitensi, per arrivare a stare da noi, hanno attraversato buona parte del globo terraqueo. Vogliamogli bene già solo per questo (a loro, a differenza dei giapponesi, li si può abbracciare tranquillamente, il rischio che estraggano una pistola è tuttora minimo).

Con gli Americani la regola è una sola, facile facile: qualunque cosa abbiate, rendetela più grossa.

Colazione? Doppia Nutella.

Pasta? Doppia porzione.

Bistecca? Mezzo bufalo.

Se proprio dobbiamo trovare altre regole di comportamento, c’è quella sacrosanta di NON parlare di politica – i più moderati si vergognano, i più estremisti sono irascibili – mettetegli una bandierina nel drink, e la questione è risolta.

Per il resto, sono un po’ come noi con i francesi: sono la versione meno snob e più pacchiana (e rumorosa!) degli Inglesi.

Qualunque descrizione facciate, non dimenticate di aggiungere “THE BEST” prima del nome dell’oggetto, che sia un hamburger dimenticato sul fondo del frigo, o una pizza surgelata rivenduta. Finché sanno che quella roba lì è THE BEST, non resteranno delusi. Per tutto il resto c’è McDonald.

Come conquistare gli #AMERICANS? Esagerando.

Ovviamente non possiamo competere con loro, quindi niente tricolori 6 metri per 3.

Però se vi chiedono di essere italiani, siatelo all’ennesima potenza.

Saranno ben felici di lasciare sul posto un bel po’ di quei soldi che hanno guadagnato con il loro duro lavoro.