I single in caccia

Per l’ultimo lunedì del mese dei single, dopo la fenomenologia di genere (qui), i sapio e i porzione singola ma da poco, oggi parliamo di quelli a caccia.

 

La relazione è finita da oltre un anno, tempo indicato dagli psicologi come necessario alla elaborazione di una separazione, è primavera, gli ormoni riprendono a pompare e il single è più motivato che mai a mietere vittime.

A tal fine ogni contesto è quello buono: in palestra – non si contano le relazioni nate tra un bilanciere e un tapis roulant – sul posto di lavoro – se le scrivanie potessero parlare… – e ovviamente al supermercato: quale luogo migliore per farsi un’idea delle abitudini di una persona che spiare il suo carrello o il suo pellegrinaggio tra gli scaffali?

Ed ecco che la donna single in caccia improvvisamente desidera la scatola di biscotti sistemata all’ultimo ripiano della scaffalatura, e chi può aiutarla se non il belloccio in canotta e smanicato in denim con tatuaggi in bella vista che sta appunto scegliendo con cosa fare colazione il giorno dopo?

Perchè disturbare i commessi, sempre impegnati a fare altro, quando ci si può dare una mano tra di noi?

L’uomo single a caccia invece si scoprirà indeciso sull’origine della mozzarella senza lattosio e chiederà lumi alla bella ragazza che da qualche minuto aspetta il suo turno di essere servita: una chiacchiera qua, una battuta sul tormentone del frigo vuoto e magari si rimedia un appuntamento, il numero di telefono, il nickname di Instagram!

E poi il single in caccia lo riconosci facile. Non ha sesso e non ha età, ma possiede lo sguardo da predatore, si aggira tra le corsie senza troppo guardare la merce, come in cerca di qualcuno con non-chalance malcelata; lo vedi, non ti puoi sbagliare.

Come lo spingi all’acquisto?

Facendo leva sul suo bisogno di apparire piacente per acchiappare partners, e sull’apertura che la sua condizione esaspera. Cosa significa questo? Che il single in caccia è un ottimo ascoltatore, è disponibile a fare quattro chiacchiere allo stand del vostro prodotto. Per catturarlo basta un sorriso.