I 7 peccati del Trade Marketer…

…secondo l’AD
Non essere (ancora) in grado di moltiplicare il budget come i pani e pesci.
Non aver trovato la chiave per far lievitare la redditività del canale abbassando i costi.
Non essere propositivo, proattivo, reattivo. E ogni tanto sbuffare (quando il Trade sbuffa, l’AD lo sa).
Non credere nei numeri, nella scienza del marketing, nella capacità persuasiva dell’Amministratore Delegato e/o del Country Manager.
Avere idee che non siano partite dal suo AD o che non piacciono all’AD (il che può anche coincidere).
Non consigliare i post dell’AD e dei suoi protetti.
Non vedere di buon occhio le scelte dell’AD e disapprovarle in silenzio.

Disclaimer
Questo post è stato suggerito da un AD che tutti i giorni ha a che fare con il Trade.